IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

In esecuzione della determinazione n.  259 del 08-06-2022 , esecutiva ai sensi di legge

RENDE NOTO

CHE IL GIORNO 21 GIUGNO 2022, ALLE ORE 11.00

presso la Sede Municipale del Comune di Mulazzo , Via della Liberazione, 10, avrà luogo l’esperimento della procedura aperta, in base all’art. 3 del “Regolamento Comunale per la concessione in uso di spazi e locali di proprietà comunale “ per l’assegnazione in regime di concessione amministrativa del locale situato in una porzione del palazzo comunale in via della Liberazione n. 1°, Mulazzo, per la vendita di giornali, libri e cartoleria.
Lo spazio a disposizione, evidenziato nell’allegata planimetria catastale, è il seguente: 1 vani al piano terra, esteso complessivamente per circa 26,23 mq di superficie netta.
Lo spazio sopra descritto è meglio identificato nella planimetria allegata e dovrà essere gestito direttamente dal concessionario. Il locale è dotato di allacciamenti per la fornitura di energia elettrica e impianto di riscaldamento ed è in condizione idoneo all’uso.
L’assegnazione dell’immobile avrà la durata di 6 (sei) anni con decorrenza dalla sottoscrizione della concessione, al termine della procedura di selezione; alla scadenza la suddetta concessione potrà essere rinnovata di comune accordo tra le parti per ulteriori 3 (tre) anni, concordando un nuovo canone annuale ed eventuali nuove condizioni, previa verifica della corretta gestione del servizio e manutenzione del locale e dell’esatto adempimento di tutti i patti e le condizioni previste dal presente contratto. Alla consegna dell’immobile si provvederà a redigere idoneo verbale, firmato dalle parti e conservato agli atti.
Il canone sarà comprensivo della fornitura di energia elettrica e spese di riscaldamento, non sono incluse le linee telefoniche e rete dati.
La procedura aperta sarà aggiudicata all’offerta economicamente più vantaggiosa. Si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida.
Le offerte dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del giorno 20/06/2022 al seguente indirizzo: Comune di Mulazzo –via della Liberazione, 10-54026 Mulazzo (MS) e saranno valutate dalla Commissione di Gara, in seduta pubblica, il giorno 21/06/2022 alle ore 11.00.

ART. 2 – DESTINAZIONI D’USO E AUTORIZZAZIONI CONCEDIBILI

Il locale sarà concesso in locazione nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, rimanendo a carico dell’aggiudicatario la richiesta e l’ottenimento di eventuali concessioni, licenze e autorizzazioni edilizie, amministrative e/o di pubblica sicurezza occorrenti per l’uso attuale e per quelli consentiti, senza che l’aggiudicazione costituisca impegno al rilascio delle stesse da parte del Comune o di altri Enti Pubblici. A tal fine l’aggiudicatario non potrà avanzare pretese a qualsiasi titolo per eventuali interventi di ristrutturazione, conservazione, manutenzione straordinaria e/o di adeguamento tecnico, igienico sanitario che si rendessero necessari ai fini e nei limiti degli usi consentiti.
Tali interventi saranno effettuati a cura e spese dell’aggiudicatario, previa autorizzazione e verifica, anche progettuale, da parte dei competenti Uffici Tecnici Comunali.
E’ fatto salvo il diritto del Comune, entro un congruo termine dalla conclusione dei lavori, di richiedere le relative dichiarazioni attestanti la conformità delle opere e degli interventi d’adeguamento degli impianti alle vigenti normative.
Le eventuali concessioni, nulla osta, licenze, autorizzazioni amministrative e/o di pubblica sicurezza occorrenti per l’utilizzo a fini imprenditoriali, artigianali e professionali dell’immobile, dovranno essere richieste ed ottenute a cure e spese dell’aggiudicatario, senza che l’assegnazione costituisca impegno al loro rilascio da parte degli organi amministrativi competenti.

ART. 3 – CANONE A BASE D’ASTA
Il canone annuo a base d’asta è di Euro 3.000, 00 (tremila/00). Il canone sarà comprensivo della fornitura di energia elettrica e riscaldamento, ad esclusione della linea telefonica e connessione internet.
Sono poste a carico del conduttore le spese per la sottoscrizione del contratto di locazione e quelle inerenti e conseguenti il procedimento di gara.

ART. 4 – DURATA DELLA LOCAZIONE
L’assegnazione dell’immobile avrà la durata di 6 (sei) anni con decorrenza dalla sottoscrizione della concessione, al termine della procedura di selezione; alla scadenza la suddetta concessione potrà essere rinnovata di comune accordo tra le parti per ulteriori 6 (sei) anni, concordando un nuovo canone annuale ed eventuali nuove condizioni, previa verifica della corretta gestione del servizio e manutenzione del locale e dell’esatto adempimento di tutti i patti e le condizioni previste dal presente contratto. Alla consegna dell’immobile si provvederà a redigere idoneo verbale, firmato dalle parti e conservato agli atti.

ART. 5 – CANONE DI LOCAZIONE – MODALITÀ DI PAGAMENTO.
L’importo di aggiudicazione costituisce la base annua per l’intera vigenza del contratto. Il pagamento del canone dovrà avvenire con rate mensili uguali e anticipate, entro i primi 20 giorni del mese di riferimento, mediante versamento diretto al Tesoriere Comunale o tramite bonifico bancario. Detto canone sarà aggiornato a cadenza annuale, nella misura del 75% della variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati verificatasi nell’anno precedente.

ART. 6 – SUBLOCAZIONE
E’ fatto espresso divieto al conduttore di sublocare, o comunque cedere a qualsiasi titolo, anche gratuitamente, in tutto o in parte, l’immobile locato senza autorizzazione del locatore.

ART. 7 – OBBLIGHI E ONERI DEL CONDUTTORE
Al conduttore è richiesto:
– di mantenere il locale in ottime condizioni di manutenzione ed efficienza;
– di consegnare puntualmente alla scadenza contrattuale il locale in buono stato;
A carico del concessionario graveranno, oltre al canone come definito in sede di offerta, anche l’imposta TARI, le spese di manutenzione ordinaria dello spazio concesso, le spese per manutenzione straordinaria ed ogni altro tipo di intervento su arredi ed attrezzature ed ogni spesa gestionale e tributaria previste dalla legge e connesse all’attività. Saranno inoltre a carico del concessionario eventuali spese per la realizzazione di opere edilizie, impiantistiche, di finiture necessarie all’attività.

ART. 8 – REQUISITI PER L’AMMISSIONE ALLA GARA
Può partecipare chiunque interessato sia persona fisica sia giuridica in possesso, alla data di presentazione della domanda, dei seguenti requisiti:
1. essere cittadino italiano o di altro Stato membro dell’U.E.;
2. essere in possesso dei diritti politici e civili;
3. non avere in corso cause di esclusione di cui all’art. 38, comma 1, del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.;
4. non essere interdetto, inabilitato o fallito e di non avere in corso procedure per la dichiarazione di uno di tali stati/che la Società non si trovi in stato di fallimento, liquidazione, concordato preventivo, amministrazione controllata e che non ci sono in corso procedure per la dichiarazione di una delle predette situazioni;
5. non avere a proprio carico sentenze definitive di condanna che determinino incapacità a contrarre con la Pubblica Amministrazione ai sensi art. 120 della L.689/81;
6. non essere incorso nel divieto di concludere contratti con Pubbliche Amministrazioni ai sensi dell’art. 10 della L. 575/65 e s.m.i., in materia di disposizioni antimafia.
Nel caso di Società, i requisiti di cui ai punti 3, 5 e 6 devono essere posseduti e quindi dichiarati dal legale rappresentante e da tutti i soggetti (amministratori, soci) individuati dall’art. 2, comma 3, del D.P.R. 3 giugno 1998, n.252, ovvero: tutti i soci in caso di società di persone, tutti i soci accomandatari in caso di società in accomandita semplice, tutti i rappresentanti legali in caso di società di capitali o altri tipi di società).

ART. 9 – DOCUMENTAZIONE RICHIESTA E MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE
Chiunque voglia partecipare all’assegnazione in locazione del locale in oggetto dovrà far pervenire un plico, contenente l’offerta e la relativa documentazione, al seguente indirizzo: Comune di Mulazzo – Ufficio Segreteria– Via della Liberazione n. 10 – 54026 Mulazzo (MS), a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 20 giugno 2022;
Il recapito del plico potrà essere eseguito a mano da persone incaricate, in tal caso farà fede il timbro del Protocollo Generale, con l’indicazione della data e ora di arrivo del plico. Il recapito del plico tramite mezzi diversi rimane ad esclusivo rischio del mittente, e qualora, per qualsiasi motivo esso non giungesse a destinazione nel termine perentorio ed improrogabile sopraindicato, si determinerebbe, indipendentemente dalla data di spedizione, l’automatica esclusione dalla gara della relativa offerta, senza l’obbligo dell’Amministrazione di respingerla all’atto della tardiva ricezione.
Il plico, debitamente sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, con l’indicazione del mittente e della seguente dicitura: “Domanda di partecipazione alla procedura aperta del giorno 21 giugno 2022 per l’assegnazione in locazione del locale di proprietà Comunale ubicato nel palazzo comunale in via della Liberazione, 10 ”, dovrà contenere n. 3 buste, ognuna delle quali analogamente sigillate e controfirmate, nonché contrassegnate rispettivamente con le seguenti diciture:
Busta A) – Documentazione Amministrativa
Busta B) – Offerta Economica
Busta C) – Offerta Tecnica
Le buste a loro volta dovranno contenere, a pena di esclusione, rispettivamente la seguente documentazione, redatta esclusivamente in lingua italiana:

Busta A) – Documentazione Amministrativa, contenente:
A1) l’istanza di partecipazione, secondo il modello allegato (Mod-ISTANZA), debitamente sottoscritta dal richiedente, se persona fisica, o dal legale rappresentante, se persona giuridica, contenente le generalità complete del richiedente, il codice fiscale, nonché l’indicazione della sede legale;
A2) la dichiarazione resa ai sensi del DPR n. 445/2000 attestante il possesso dei requisiti di cui all’art. 8 del presente bando; in caso di Società, tali requisiti devono essere posseduti e quindi dichiarati dal legale rappresentante e da tutti i soggetti (amministratori, soci) individuati dall’art. 2, comma 3, del D.P.R. 3 giugno 1998, n.252 (Regolamento recante norme per la semplificazione dei procedimenti relativi al rilascio delle comunicazioni e delle informazioni antimafia);
A3) dichiarazione esplicita di aver verificato lo stato, di fatto e di diritto, del locale e di essere a conoscenza di tutte le condizioni contenute nel presente bando e relativi allegati e di accettarle integralmente senza riserva alcuna.

La suddetta dichiarazione sostitutiva deve essere sottoscritta dall’offerente o dal legale rappresentante in caso di società e accompagnata da copia fotostatica del documento d’identità del sottoscrittore.
Busta B) – Offerta Economica
L’offerta economica, munita di marca da bollo del valore corrente (€ 16,00) e redatta secondo il modello allegato “Mod-OFFERTA”, indica il canone iniziale che il concorrente s’impegna annualmente a versare al Comune; dovrà essere redatta in lingua italiana ed espressa in cifre ed in lettere senza abrasioni o correzioni di sorta: in caso di discordanza tra i valori in cifra e quelli in lettere sarà considerato valido il prezzo più vantaggioso per l’Amministrazione.
L’offerta economica dovrà essere sottoscritta con firma leggibile e per esteso dall’offerente o dal legale rappresentante in caso di società e dovrà essere chiusa in apposita busta, sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura, riportante esternamente la seguente dicitura: “Offerta economica”, nella quale non dovranno essere inseriti altri documenti.

Busta C) – Offerta Tecnica
L’offerta tecnica, redatta su carta semplice, contiene un progetto di servizio aggiuntivo da realizzare in favore della collettività.
L’offerta tecnica dovrà essere sottoscritta con firma leggibile e per esteso dall’offerente o dal legale rappresentante in caso di società e dovrà essere chiusa in apposita busta, sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura, riportante esternamente la seguente dicitura: “Offerta tecnica”, nella quale non dovranno essere inseriti altri documenti.

ART. 10 – CAUSE DI ESCLUSIONE DALLA GRADUATORIA
Oltre al mancato rispetto di quanto previsto dagli articoli 8 e 9 del presente bando saranno motivo di inammissibilità della domanda le seguenti irregolarità:
– mancanza della firma a sottoscrizione della domanda o di una o più dichiarazioni;
– mancanza della fotocopia di un documento di identità personale;

ART. 11 – APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA E PROCEDURE AMMINISTRATIVE SUCCESSIVE
La graduatoria dei soggetti partecipanti per l’assegnazione in locazione del locale avverrà sulla base del criterio “dell’offerta economicamente più vantaggiosa”, e sarà approvata con determinazione del Responsabile del Settore Affari Generali e Finanziari. Al soggetto risultato aggiudicatario sarà data tempestiva comunicazione.
Il punteggio totale è espresso in 100 centesimi, per l’offerta economica possono essere attribuiti massimo 70 punti, per l’offerta tecnica possono essere attribuiti un massimo di 30 punti.
L’immobile sarà aggiudicato a chi presenta il punteggio più alto.
L’aggiudicatario che rinunci formalmente all’assegnazione dell’immobile sarà automaticamente escluso dalla graduatoria; in tal caso subentrerà il partecipante che occupa la posizione immediatamente successiva nella medesima.
L’aggiudicatario del locale dovrà presentarsi presso i competenti Uffici Comunali per la stipula del contratto di locazione, di cui all’allegato schema (schema contratto) che avverrà entro 60 giorni dall’aggiudicazione.
I locali saranno disponibili presumibilmente entro il mese di luglio. In sede di stipula del contratto di locazione dovrà essere presentata cauzione definitiva, pari a 6 mensilità del canone di locazione valevole per tutto il periodo di vigenza del contratto.

ART. 12 – RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Il Responsabile del procedimento è Pietro Ferrari Vivaldi, Responsabile del Settore Affari Generali e Finanziari, contattabile in orario di ufficio. Ogni eventuale informazione potrà essere richiesta rivolgendosi all’Ufficio tecnico comunale. Il presente bando e allegati sono reperibili presso il sito istituzionale del Comune di Mulazzo.

ART. 13 – TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Tutti i dati personali di cui l’Amministrazione sia venuta in possesso in occasione dell’espletamento del presente procedimento saranno trattati nel rispetto della D.Lgs. n. 196/2003 (Tutela della privacy).

ART. 14 – ACCESSO AGLI ATTI
Il diritto di accesso agli atti della presente procedura di gara è differito, in relazione alle offerte, fino all’approvazione dell’aggiudicazione, fermo restando quanto disposto dall’art. 13, comma 3, del D.Lgs. 163/2006

ART. 15 – INFORMAZIONI GENERALI SUL BANDO
Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente ove per qualsiasi motivo lo stesso non giunga a destinazione in tempo utile;
Trascorsi i termini sopra fissati non viene riconosciuta valida alcuna altra offerta, anche se sostitutiva o aggiuntiva di offerta precedente;
Non sono ammesse offerte tramite telegramma, fax o e-mail, condizionate, espresse in modo indeterminato o con riferimento ad offerta propria o di altri, mancanti di cauzione o accompagnate da cauzione di importo insufficiente;
Non è ammesso richiamo a documenti allegati ad altre gare;
Non si darà corso all’apertura di plico che non risulti pervenuto nei modi e nei tempi come sopra meglio specificati;
Non si procederà ad aggiudicazione a favore di terzi da nominare;
Il presidente della gara ha facoltà insindacabile di non dare luogo alla gara in oggetto o di prorogarne la data, dandone comunque comunicazione ai concorrenti, senza che questi ultimi possano accampare pretesa alcuna;
Successivamente all’aggiudicazione, l’Amministrazione si riserva di accertare d’ufficio, ai sensi dell’art. 43 del D.P.R. n. 445/2000, quanto dichiarato dall’interessato ai fini della procedura in oggetto;
Il pagamento della prima rata dovrà avvenire entro il primo mese dalla data di stipula del contratto

ART. 16 – ALLEGATI
Al presente bando sono allegati:
– Allegato “Planimetria locali”
– Allegato “Mod-ISTANZA”
– Allegato “Mod-OFFERTA”
– Allegato “Schema contratto”