IL RESPONSABILE DEL PERSONALE DEL COMUNE DI MULAZZO

VISTO:

  • il CCNL 16 novembre 2022 per il comparto funzioni locali che ha disciplinato, tra l’altro, il nuovo sistema di classificazione del personale del comparto regioni – autonomie locali, stabilendo che il sistema di classificazione del personale è articolato in quattro aree, denominate rispettivamente area degli operatori (ex cat. A), area degli operatori esperti (ex cat. B), area degli istruttori (ex cat. C) e area dei funzionari e delle elevate qualificazioni (ex cat. D). Nelle aree è previsto un unico accesso corrispondente alla posizione economica iniziale di ciascuna area;
  • l’articolo 14 del richiamato CCNL, in materia di progressioni economiche all’interno delle aree, che stabilisce che, nel corso della vita lavorativa, possono essere attribuiti uno o più differenziali stipendiali di pari importo – da intendersi come incrementi stabili dello stipendio – “al fine di remunerare il maggior grado di competenza professionale progressivamente acquisito dai dipendenti nello svolgimento delle funzioni proprie dell’area” (cfr. comma 1). Inoltre, che i differenziali stipendiali, nel limite delle risorse effettivamente disponibili, sono riconosciuti, in modo selettivo, ad una quota limitata di dipendenti nei modi e con i criteri definiti con la contrattazione integrativa. Per l’attribuzione dei differenziali, in particolare, si tiene conto delle risultanze della valutazione della performance individuale del triennio che precede l’anno in cui è adottata la decisione di attivazione dell’istituto, tenendo conto eventualmente a tal fine anche dell’esperienza maturata negli ambiti professionali di riferimento, nonché delle competenze acquisite e certificate a seguito di processi formativi. Gli oneri relativi al pagamento dei maggiori compensi spettanti al personale che ha beneficiato della disciplina sulle progressioni economiche all’interno delle aree sono interamente a carico della componente stabile del Fondo risorse decentrate di cui all’articolo 79 del medesimo CCNL;
  • l’accordo economico annuale per l’anno 2023 approvato con deliberazione di Giunta comunale n. 102 del 30/12/2023, nel quale la somma stabilita a tal fine ammonta ad € 1.950,00;

 

CONSIDERATO CHE

  • con Deliberazione di G.C. n. 102 del 30/12/2023 è stato preso atto dell’ipotesi del CCDI parte normativa 2023/2025 e parte economica 2023 del Comune di Mulazzo sottoscritta in data 19/12/2023, che disciplina la procedura per l’applicazione dell’istituto delle progressioni economiche all’interno delle aree”;
  • dal complesso delle disposizioni del vigente contratto collettivo e dal CCDI siglato definitivamente con le principali sigle sindacali in data 19/12/2023 emerge quanto segue:
  • possono partecipare alla procedura selettiva in oggetto i dipendenti che negli ultimi 3 anni non hanno beneficiato di alcuna progressione economica;
  • possono essere attribuiti differenziali stipendiali nella misura massima del 50% dei dipendenti aventi diritto per ciascuna area contrattuale presente nell’Amministrazione comunale;
  • è necessario formare una graduatoria di merito dei partecipanti alla procedura selettiva nell’ambito di ciascuna area;
  • possono essere attribuiti massimo 100 punti per ciascun dipendente di cui:
  1. Punti 80 – risultanze della valutazione della performance individuale nel biennio che precede l’anno in cui si avviano le procedure
  2. Punti 20 – esperienza professionale. Per “esperienza professionale” si intende quella maturata nel medesimo profilo od equivalente, con o senza soluzione di continuità, anche a tempo determinato o a tempo parziale, nella stessa o altra amministrazione del comparto di cui all’art. 1 (Campo di applicazione) nonché, nel medesimo o corrispondente profilo, presso altre amministrazioni di comparti diversi.

Per il personale che non abbia conseguito progressioni economiche da più di 6 anni viene attribuito un punteggio aggiuntivo pari al 3% del punteggio ottenuto con l’applicazione del criterio di cui alla lettera a) e b)

 

A eventuali periodi di servizio residui inferiori all’anno sarà attribuito il punteggio nella misura per cui:

  • ad ogni mese corrisponde 1 punto
  • Per le frazioni di giorni sotto il mese, si considera 1 mese un numero di giorni pari a 15 o più;

A parità di punteggio prevarrà in via prioritaria il dipendente che avrà in ordine:

  • la maggiore permanenza nella posizione economica in godimento;
  • la maggiore anzianità di servizio nella pubblica Amministrazione;
  • la maggiore età anagrafica.

 

Tutto ciò premesso e considerato, che costituisce parte integrante dell’avviso di selezione:

 

RENDE NOTO

che al fine di avviare la selezione per l’attribuzione dei differenziali economici ai dipendenti aventi diritto del Comune di Mulazzo, per ciascuna delle categorie contrattuali, secondo i criteri stabiliti nel CCDI parte normativa 2023/2025 sottoscritto in data 30/12/2023;

 È INDETTA

la procedura per l’attribuzione dei differenziali economici per l’anno 2023 per n. 3 POSTI MESSI A BANDO: nell’area degli operatori esperti;

 

REQUISITI DI AMMISSIONE

  1. essere dipendenti dell’Amministrazione comunale;
  2. di essere nella categoria da almeno 3 anni e di non avere beneficiato negli ultimi 3 anni di alcuna progressione economica all’interno dell’area di riferimento;
  3. Sono esclusi dalla procedura i dipendenti che negli ultimi due anni, siano stati oggetto di provvedimenti disciplinari superiori alla multa.

 

CRITERI DI VALUTAZIONE

Ad ogni dipendente partecipante alla procedura, in possesso dei requisiti di ammissione, sarà attribuito un punteggio complessivo massimo di 100 punti, di cui:

  1. Punti 80 – risultanze della valutazione della performance individuale nel biennio che precede l’anno in cui si avviano le procedure
  2. Punti 20 – esperienza professionale. Per “esperienza professionale” si intende quella maturata nel medesimo profilo od equivalente, con o senza soluzione di continuità, anche a tempo determinato o a tempo parziale, nella stessa o altra amministrazione del comparto di cui all’art. 1 (Campo di applicazione) nonché, nel medesimo o corrispondente profilo, presso altre amministrazioni di comparti diversi.

Per il personale che non abbia conseguito progressioni economiche da più di 6 anni viene attribuito un punteggio aggiuntivo pari al 3% del punteggio ottenuto con l’applicazione del criterio di cui alla lettera a) e b)

A eventuali periodi di servizio residui inferiori all’anno sarà attribuito il punteggio nella misura per cui:

  • ad ogni mese corrisponde 1 punto
  • Per le frazioni di giorni sotto il mese, si considera 1 mese un numero di giorni pari a 15 o più;

A parità di punteggio prevarrà in via prioritaria il dipendente che avrà in ordine:

  • la maggiore permanenza nella posizione economica in godimento;
  • la maggiore anzianità di servizio nella pubblica Amministrazione;
  • la maggiore età anagrafica.

 

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande di partecipazione alla selezione devono essere presentate all’ufficio protocollo entro 15 giorni lavorativi dalla data di pubblicazione del presente bando.

Le domande pervenute fuori termine non verranno prese in considerazione.

 

CONTENUTO DELLA DOMANDA

Nella domanda di partecipazione, allegata al presente bando, i candidati dovranno dichiarare sotto la propria personale responsabilità:

  1. dati anagrafici e di contatto;
  2. area contrattuale di riferimento;
  3. la permanenza in servizio nell’area di riferimento nell’ultimo triennio e il non aver beneficiato, nel medesimo termine, di alcuna progressione economica all’interno dell’area;
  4. il punteggio complessivo avuto nella scheda di valutazione degli ultimi tre anni;
  5. di non essere stato oggetto negli ultimi due anni di provvedimenti disciplinari superiori alla multa;

 

I REQUISITI DEVONO ESSERE POSSEDUTI ALLA DATA DEL 01.01.2023

Le dichiarazioni rese e sottoscritte nella domanda di ammissione alla selezione si ritengono rilasciate ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000. n.445.

Ulteriori documenti che il candidato allegherà alla domanda di partecipazione dovranno essere elencati e riepilogati nella domanda stessa.

 

INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Ai sensi del Regolamento UE 679 del 2016, si rende la seguente informativa:

I dati personali verranno trattati ai fini dello svolgimento dei seguenti compiti istituzionali:

1) espletamento della procedura selettiva,

2) eventuale successivo inquadramento nella nuova posizione economica.

Il trattamento dei dati si svolgerà nel pieno rispetto delle libertà fondamentali senza ledere la riservatezza e la dignità dei dipendenti, adottando sempre principi ispirati alla correttezza, liceità, trasparenza, necessità e pertinenza. Per il trattamento dei dati verranno utilizzati strumenti sia elettronici che manuali adottando tutte le misure di sicurezza idonee a garantire la riservatezza e l’integrità dei dati.

Il mancato conferimento dei dati comporterà l’esclusione dalla procedura selettiva e/o la non assegnazione dei punteggi previsti dal presente bando.

 

CONSENSO AL TRATTAMENTO DATI PERSONALI

Con la pubblicazione del presente avviso l’Ente è autorizzato al trattamento dei dati personali ed eventualmente sensibili. Nel caso in cui il consenso sia espressamente negato entro il termine dell’istruttoria procedimentale, il dipendente interessato non sarà ammesso alla selezione.

 

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Il Responsabile del procedimento di cui al presente avviso è il funzionario Pietro Ferrari Vivaldi, in qualità di responsabile del Personale del Comune di Mulazzo;

 

NORME FINALI

Per quanto non espressamente previsto e riportato nel presente avviso, si fa espresso riferimento alle norme stabilite dalla legge, dal CCNL 16.11.2022 e dal CCDI 2023/2025 parte normativa e dal CCDI 2023 parte economica, del Comune di Mulazzo.

 

Mulazzo, 22/01/2024

 

                                                                                                                                             Il Responsabile del personale del Comune di Mulazzo

 Pietro Ferrari Vivaldi

 


 

Domanda di partecipazione selezioni differenziali stipendiali – 2023